La birra belga è patrimonio dell'UNESCO

Grandi notizie per gli amanti della birra Belga! Oggi, 1 dicembre 2016, l’UNESCO, Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, ha inserito la Birra Belga nell’elenco di patrimoni dell’umanità meritevoli di tutela internazionale. Tale provvedimento impone ai paesi che detengono il patrimonio tutelato, l’obbligo di preservarlo nella sua integrità e, se non ne sono in grado, la facoltà di richiedere l’aiuto internazionale per la loro conservazione.

Accettando la richiesta pervenuta da Bruxelles, L’Unesco ha quindi certificato l’importanza storica tradizionale di una delle bevande più antiche dell’umanità, o almeno nella sua declinazione prevista dalla tradizione Belga.

Quality Beer Academy è orgogliosa di avere nella sua selezione alcune delle birre più particolari di questa gloriosa e straordinaria cultura, nella varietà più completa: dalle Belghe d’Abbazia di SteenBrugge alle tradizionali Belgian Ale PALM, dalle Birre Acide di Rodenbach, tipiche delle Fiandre Occidentali, alle Boon a Fermentazione Spontanea di Lembeek come Lambic, Oude Geuze, Kriek e Framboise, fino alle ultime arrivate, ma non per questo meno interessanti Arthur’s Legacy.

Per approfondire la straordinaria varietà e qualità di questa birra vi rimandiamo ai nostri approfondimenti:

La Fermentazione Mista

La Fermentazione Spontanea

 

Se invece volete conoscere la spillatura alla belga e le differenze con la spillatura alla tedesca, non perdetevi il nostro ultimo video:

 

***

Resta in contatto con le ultime notizie dal mondo Quality Beer Academy! Segui la pagina Facebook del progetto e scopri #EnterTheAcademy, la prima Beer Serie prodotta da QBA, online ogni giovedì sul nostro Canale YouTube.