Anelli di cipolla fritti con fonduta di Epoisse e CORNET - ricetta di Viki Geunes

Anche uno Chef Stellato come Viki Geunes* non riesce a resistere al fascino dello Street Food e ai suoi profumi. Per questo motivo ha riscritto le ricette di alcuni dei suoi piatti preferiti accompagnati da alcune delle birre più interessanti della sua terra.

N.B. In questa ricetta sono presenti ingredienti selezionati della cucina Belga e Francese di elevatissima qualità. L’Epoisse è un formaggio vaccino a crosta molle, tipico della Borgogna. La cipolla di Cevenne è una cipolla dolce, dal sapore zuccherino, per questo motivo può essere consumata cruda, in insalata, ma anche cotta, in una deliziosa zuppa di cipolle. Se non li trovate, provate a reinventare la ricetta con i vostri ingredienti e lasciatevi ispirare dall'estro di Viki Geunes! Non dimenticatevi di mandarci le vostre creazioni, pubblicheremo le migliori sul sito!!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

200 g di panna liquida 

100 g di brodo di cipolla

150 g di Epoisse

200 g di CORNET

2 uova

200 g di farina

1 cucchiaino da te di sale di sedano

una cipolla dolce di Cevenne

 

PREPARAZIONE:

Scaldare la panna insieme al brodo. Aggiungere l’Epoisse e lasciare che si sciolga lentamente, poi passarlo con un colino e metterlo da parte.

Preparare la pastella con la Cornet, i tuorli d’uovo, farina, sale di sedano e i bianchi montati preventivamente a neve.

Tagliare le cipolle in anelli spessi mezzo centimetro e passarli nella pastella. Friggerli poi in olio caldo (180º) fino a dorarli. 

Adagiarli su carta da cucina per assorbire l’eccesso d’olio e servirli con la fonduta di Epoisse.

 

***

Piaciuta la ricetta? Condividila su Facebook con i tuoi amici e facci sapere cosa ne pensi commentando qui sotto! Se ti va, puoi postare foto e ricette delle tue creazioni sulla pagina Facebook Quality Beer Academy, le più interessanti saranno pubblicate sul sito!

Scopri le altre ricette dei nostri Chef, clicca qui!

*** 

 

*LO CHEF

Viki Geunes

Viki Geunes è la prova più evidente che il talento, quando è vivo e forte come la passione che lo trascina, non si impara a scuola. Nato a Neerpelt, cittadina fiamminga al confine con l’Olanda, decise di diventare Chef i maniera totalmente autodidatta dopo la Laurea in scienze industriali. Nel 1996, a soli 24 anni, aprì un ristorante nel vicino centro

di Mol, chiamato ’t Zilte. Dopo un avvio in cui privilegiava una cucina semplice e molto saporita, decise di sperimentare tecniche innovative, volgendo lo sguardo all’allora emergente scuola spagnola.

Dopo anni di studi e sperimentazioni, guadagnò la sua prima stella Michelin nel 2004, seguita pochi anni dopo da una seconda. Oggi il ristorante si è trasferito nel centro di Anversa, e la famosa guida Michelin lo descrive come “urban gastronomy di altissimo livello, che mescola magnificamente artigianato e creatività, in uno dei luoghi più belli della città”.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Commenti

  • Nessun commento trovato

Le nostre Ricette